Be Normal.

by

Normal
I’m normal ?

Stamattina, prima scena che vedo passando dinanzi ad un bar quasi deserto di una galleria deserta di un centro commerciale più che deserto è stata la complicità di due persone che si scambiavano assegni su di un piccolo tavolino. Mi ha fatto uno strano effetto…l’economia che gira ?

Tu dai a me. Io dò a te.

Ieri sera, grande visione, che consiglio vivamente a tutti di : ” Profumo, Storia di un Assassino”

“……….Ambientato nella Francia di metà diciottesimo secolo, “Profumo”, narra la vita di “una tra le figure più geniali e scellerate di quell’epoca”, quella di Jean Baptiste Grenouille. Nato nel luogo più puzzolente di Parigi, rifiutato dalla madre fin dalla nascita, vive in condizioni di estrema miseria e povertà. A sostenerlo, un dono unico, un olfatto finissimo e una memoria olfattiva fuori dal comune, che gli permette di catalogare qualsiasi odore lui senta.
Con testardaggine e pervicacia, egli decide di mettere a frutto questa qualità nel campo dei profumi. Dopo un primo apprendistato a Parigi si sposta a Grasse, per perfezionare la sua arte, ma durante il viaggio si ritira, in una grotta sul massiccio dell’Auvergne, in completo isolamento dal mondo e dai suoi odori. In questo periodo, il protagonista raggiunge progressivamente la consapevolezza che lui solo non ha odore e decide di creare un profumo che arrivi al cuore delle persone e le domini. Per realizzare il suo progetto non si farà scrupolo di uccidere creature viventi ed esseri umani indifesi per poterne estrarre l’essenza odorosa.
Ma il suo operare non può essere considerato malvagio.
Grenouille non prova nessun sentimento umano, non prova né gioia, né dolore, non ha bisogno né di amore, né di comunicare con il prossimo. In un certo senso non appartiene nemmeno al mondo in cui agisce, l’assenza di odore in un contesto in cui tutto ha un profumo, ed è da questo univocamente definito, lo pone completamente al di fuori della realtà. Ma in virtù della sua straordinaria abilità, è come un dio, un dio cinico e sprezzante. Alla fine la morte gli appare come l’unica soluzione alla terribile contraddizione che caratterizza il suo essere: dominatore assoluto di qualcosa che non potrà mai avere.
Nel trasportare sul grande schermo la vita di Grenouille, Tom Tykwer deve fare un uso massiccio della voce fuori campo, che racconta il contesto e i sentimenti che muovono il protagonista, quasi muto. Nelle parti iniziali abbiamo una ricostruzione attenta e precisa della realtà, con scene molto forti e disturbanti, che ben rendono l’ambiente abbietto nel quale nasce e cresce Grenouille. Ma più il film procede più la regia si fa patinata e leccata, con un uso ridondante della musica. Si abbandona il parallelismo tra immagini e odori, per concentrarsi, nella parte centrale, sugli omicidi, utilizzando tutti gli stilemi dei film sui serial killer.
Ancora meno riuscita la parte della grande orgia compiuta dagli abitanti di Grasse, dove si vedono solo corpi puliti e depilati, quasi senza imperfezioni, quando la folla dovrebbe essere composta da miserabili e straccioni………”

Un bel film, molto particolare che nasconde dietro la sua drammaticità un messaggio finale molto intenso, il protagonista alla fine, non riusciva ad amare e ad essere amato, pur avendo creato un’essenza che invece faceva nascere istantaneamente l’amore tra le persone….nel mondo….il finale è stato scioccante….un bel film, una poesia maledetta se volete, girato con un pò troppa calma. La voce narrante è da paura !! (La stessa del fantastico mondo di Amelie)

Buona visione.

Piccola nota : ma il tecnico Telecom può venire alle 7.55 del mattino a compiere il suo intervento? …….

Annunci

Una Risposta to “Be Normal.”

  1. patricia Says:

    Consiglio il libro…ben scritto e molto più sconvolgente del film…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: