Il mattino e le sue domande.

by

Vederci al mattino, sotto i raggi del primo sole. Vederci al mattino tutti nelle nostre macchinette (belle o brutte che siano..) , scatolette che ci portano ognuna a compiere il nostro quotidiano dovere. Tutte le mattine eroi di una missione che si chiama lavoro. Per qualcuno semplicemente “portare a casa la’pagnotta” , per altri pura soddisfazione e godimento personale. Per alcuni normale routine, per una parte solo rassegnazione alla professione. Tante le teste e tante le faccie che si intravedono dietro i finestrini, sotto i parabrezza. Occhiali da sole, che ci proteggono, da sguardi indiscreti oltre che da raggi di sole forti poichè alti nel cielo.

Chissà cosa pensiamo la mattina dentro le nostre macchinette ?

Chissà cosa ci diciamo nel compiere lo stesso tragitto, inesorabilmente o meno tutti i giorni ?

Questa è la domanda e le domande che mi son posto stamane.

Molto Marzullo Gigi, molto pensatore.

Ma alla fine chi di voi è veramente contento di quel che fà ?

Io personalmente sono felice (nonostante tutto), sono contento di quel che ho e di quello che riesco mensilmente a portare a casa. In un momento di tale pessimismo economico e con tante incertezze che albergano nel mondo del lavoro, quello che ho , mi rasserena e mi soddisfa. Speriamo solo ( e sempre…) di crescere, di andare in alto.

Sempre più in alto. Si vabbè,,,,,”…altissima, purissima,levissima….”

(stiracchiamento lento) , al bar che c’ho voglia del SOLITO caffè …..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: