Tutto insieme. Tutto intorno.

by

Sto pensando in queste ore (mentre fuori c’è una nebbia pazzesca..succede sempre così qui, piove un pochino,,,e poi super nebbia , almeno da casa mia,,,) all’intervento da fare al BarCamp. Penso molto a questa giornata tutta wi-fi e persone da conoscere e sinceramente la cosa un pochino mi incuriosisce. Bene, santa curiosità.

Non credo al tempo stesso di essere presente alla cena che si svolgerà il venerdi sera…troppi giri, troppi.

Dopo cena, parlavamo con il mio amico/coautore/confidente Joe, della contemporaneità di fatti ed eventi almeno sulla rete (o almeno in maniera molto più generalista , nella vita intesa come universo di avvenimenti/persone ).

La cosa che sempre più spesso , mi fà entusiasmare/venire-un-pizzico-di-ansia/sorprendere è la contemporaneità( già due volte che lo uso questo termine I Know…ma dire “tutto insieme” non mi fa impazzire, quindi mi sà che mi ripeterò…) di fatti , cose, che si svolgono “nello stesso tempo” intorno a noi.

Ok, mi sto incartando. Ok è la scoperta dell’acqua calda, direte voi.

Ma vi spiego, o almeno ci provo, il fatto di sapere quante fonti vengano aggiornate, modificate, cambiate nello stesso secondo mi fa restare basito. Avrei spesso la volontà , l’estrema presunzione di voler seguire tutti / tutto.
Facendo un giro sulla rete,ad esempio, partendo da alcune banalità, partendo da un link , uno solo, siamo passati per un sacco , ma un sacco di argomenti rivelanti e di interessi.

Dalla cronaca più cruda e pura, alla fotografia, alla scrittura, alla personal-life…insomma,tutto era uno spunto per essere approfondito, per essere visto, per essere studiato. Tutto valeva la pena di essere letto, visto, cercato segnato a margine.

O qui abbiamo troppi interessi oppure ci facciamo, prendere da molte e troppe cose. L’espressione nel corso del dialogo cambiava continuamente e rapidamente. Al termine del tutto, lui mi dice: “,,,si è così …“,  “...bisogna riuscire a seguire tutto quello che più ti piace,.,.,”, “...riuscire a star dietro alle tue passioni, magari solo a quelle dando ad altro un ruolo comunque rivelante“. Ma come ? Come si fa? Ma non è spesso facile, non è così semplice,,,qui il tempo non basta mai !

Stasera , per esempio, rientrato a casa, per le 20 circa (volevo affacciarmi in zona aperitivo, ma ho evitato,,,) sistemazione casa/camera ( al mattino è impossibile, quando ci si risveglia a certi orari e bisogna scappare di corsa…) , doccia, camino, tavola, chiacchere con la mamma/genitore/amica/co-inquilina che tac erano già le 21 circa…uff, cena con calma ,please e poi ?

E poi dovrei avere il tempo di dedicarmi a tutto quello a cui mi vorrei dedicare in questo periodo ?

Linux,fotografia,PHP,Photoshop,Mac….lettura,.,troppo ed ancora troppo.

Non contando che abbiamo tenuto fuori un pò di sana attività fisica che non saprei proprio dove far entrare. Sono esagerato, sbaglio, non va bene ? Assumo una tale quantità di input al giorno che su ognuno di essi gradirei avere un approffondimento maggiore.

La contemporaneità mi uccide…ecco.

Technorati Tags: , , , , , ,

Annunci

8 Risposte to “Tutto insieme. Tutto intorno.”

  1. Simo Says:

    Tutto non si può avere ?

  2. Manu Says:

    già a volte fa paura 🙂 però é un mondo affascinante che ci avvicina tutti. Iio ieri sera mi sono dedicato due ore a sistemare il PC e L’ipod. Spero questa di riuscire a sistemare il navigatore… ah questa tecnologia, a volte ci rende la vita più complicata anziché rendercela più agevole 😉

  3. micce Says:

    Uno che vuole fare tutto difficilmente riesce a combinare qualcosa… ti consiglio di darti delle priorità e munirti di tanta pazienza. Focalizza quello che veramente ti interessa e impegnati al massimo su quello!

  4. patricia Says:

    Ricordi com’ero messa io più o meno tra giugno ed agosto?
    Datti delle priorità come dice Micce…sennò non farei bene nulla per fare tutto….
    Baci sweety…

  5. patricia Says:

    ops….farAi, non farEi…

  6. Stefigno Says:

    si, forse è meglio focalizzare,.,.si, forse è meglio dare e fissare obbietivi ,,,,!

  7. brigidafraioli Says:

    Bè, ha straragione Pat: datti delle priorità. Ognuno poi ha le sue, anzi, sarebbe bene che le avesse senza condizionamenti e condizioni.

  8. mary Says:

    Darsi delle priorità alla fine diventa inevitabile… ma l’effervescenza di conoscere, di approfondire, d’imparare, di…, quella almeno a me non passa mai….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: