Rocky è il cuore.

by

Non c’è stato verso. Non ce l’abbiamo fatta. Alla fine siamo (la triade Stef1,Lory,Petè) andati a vedere l’ultimo atto (con molta probabilità..) dell’uomo, dell’atleta, che mi ha fatto sognare per un’intera adolescenza.
Lo abbiamo seguito tutti, fin dagli inizi fatti di polvere e strade sporche, nei suoi successi,nei momenti difficili, alle sfide e alle proprie gioie.
Rocky Balboa, lo Stallone Italiano mi ha fatto emozionare in tutti i suoi 6 episodi.
E’ stato l’emblema del coraggio, della costanza, della sportività, della lealtà.
Ed in questo ultimo atto viene fuori il cuore.
Il cuore di un uomo ormai 60’ntenne che vive fuori dai riflettori, cambiato, invecchiato, ingrassato, relegato alla sua modesta vita, fatta di un ristorante, di tante storie ripetute per i propri clienti come un disco rotto.
Umile sicuramente con il suo umorismo di quarta categoria.
Mi ha fatto un pò tenerezza agli inizi, il buon vecchio Rocky.
L’amata Adriana, non c’è più stronacata da un tumore.
Il figliolo distante e disorientato, per troppo tempo cresciuto all’ombra di un padre celebre ed idolatrato da tutti, nonostante siano passati gli anni.
Gli antichi fasti sono infatti lontani.
La casetta è ora modestissima residenza di periferia nei quartieri in cui ha cominciato a prendere e dare i primi colpi vincenti.
Non vuole nulla, se non la possibilità di continuare a vivere grazie alla propria attività…e di stare più tempo possibile attaccato con il ricordo alla propria Adriana e seduto dinanzi la sua lapide.
Un uomo che soffre, che non riesce a voltare pagina e che viene scosso dalle nuove generazioni, dal nuovo, ma poco amato campione del mondo, che con la scusa di una sfida/esibizione fuori dal tempo piomba di nuovo nella suo mondo.
A bussare è di nuovo il pugilato, il suo vecchio amore, il suo lavoro quello che ha sempre fatto con passione..ed eccolo lì il Balbosauro (così viene definito da alcuni giornalisti, sarcasticamente, data la sua età) che si allena di nuovo, con la musichetta in sottofondo, che si sforza, che ci mette tutto quello che ancora ha per chiudere a modo suo.Che sale la celebre scalinata di Philadelphia, stavolta con un cucciolo trovatello tra le braccia…fantastico…
Per uscire ancora una volta da campione.
E ci riuscirà.
Lo farà sentendo il pubblico eccitarsi, scaldarsi, gridare il suo nome.
E fronteggiando un giovane molto più veloce ed abile di lui.
Riuscirà a tirare fuori tutto il cuore, tutta l’anima che ha…a scacciare la rabbia rimasta ancora in petto e ad essere vincitore, non rimanendo a tappeto….ma rialzandosi con grinta e dignità…
In linea di massima la pellicola è davvero allo stremo delle forze,,,blandi i dialoghi e molto poco attendibile il doppiaggio (spero nella versione americana , si sia fatto qualcosa di meglio..), ma Rocky è tutto nella sua storia è tutto in quello che ci ha dato e che ci ha insegnato…
Vai Campione….

Technorati Tags: , , , ,

Annunci

10 Risposte to “Rocky è il cuore.”

  1. Alma Says:

    Io ho visto “La ricerca della felicità” e credo che dopo questo film nessun’altro può tenere il passo..nemmeno un Rocky rispolverato…o un Denzel (Deja-vu) abbastanza belloccio ma inserito in una trama alquanto inverosimile…peccato perchè il trailer prometteva bene…mi riferisco al film di Denzel Washington…e comunque dopo tanti e tanti film, (Manuale d’amore 2,The Departed,Slevin etc..) quello che ti resta “dentro”, almeno per me, è proprio questo con Will Smith & figlioletto…

    Alma §(^_^)§

  2. robie06 Says:

    Insomma lo consigli?
    Io sono ancora molto perplesso, come ho scritto sul mio blog, per me rocky è finito dopo Ivan, anche se di questo capito ho sentito commenti negativi solo da persone, che sono sicuro non abbiano mai appreso in pieno il “valore” di rocky.
    La tua recensione mi ha fatto venire voglia di vederlo, quasi quasi mi organizzo per domenica sera.

    Anche io ho visto la ricerca della felicità, e devo dire che mi è piaciuto molto, ma della sala forse ero l’unico.. purtroppo in Italia è stato presentato male, e anche la traduzione a partire dal titolo è sbagliata, ihmo, aspetto che esca il DVD per vederlo in lingua perchè secondo me guadagna molto.. per quel che riguarda la storia, se non si entra in un’ottica “ottimistica” quella del grande sogno per capirci, può risultare un po’ piatto e “con poco” ritmo.

  3. patricia Says:

    Mi hai fatto venire voglia di vederlo Ste….

    bacio

  4. roselia Says:

    quasi quasi…..
    ciao! 😀

  5. brigidafraioli Says:

    cavolo, mi ci scappa pure la lacrimuccia (ma io sono na piagnona, non faccio testo)

  6. Joe Says:

    PRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. stefigno Says:

    @joe Prrrrr tooooo

  8. paradiso Says:

    io l’ho visto perche’ con rocky sono cresiuto, come te. anche se non mi aspettavo niente. il film non e’ niente di che devo dire, anzi e; proprio pessimo. non capisco perche’ non fare evolvere il personaggio, magari farlo diventare allenatore e scopritore di talenti… invece vederlo salire sul ring a 60 anni suonati, non lo so mi ha dato tristezza… ma tanto rocky vivra’ cmq nel nostro immaginario di bambini come il grande campione, quello che le ha date di santa ragione ad Apollo Creed…

  9. mary Says:

    Io non lo amo, giusto il primo, ma con questa cinecronaca mi hai fatto sorridere, quasi volergli bene, e questo è buono. Saluti terremoto…

  10. Ugo Says:

    Bell’articolo, bravo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: